Economia

Malattie nei conigli e come trattarli

I conigli sarebbero un grande investimento e un affare molto redditizio, se non per il fatto che la mortalità di questi animali raggiunge spesso il 100%, portando al proprietario alcune perdite. Prima di iniziare i conigli, è meglio per un principiante scoprire in teoria come nutrire i conigli in modo che non abbiano gonfiore, e quali sono le malattie dei conigli e il loro trattamento.

Come ogni altra specie animale, le malattie del coniglio possono essere suddivise in infettive, invasive e non infettive.

Il principale danno economico ai proprietari di allevamenti di conigli è causato da malattie infettive, in particolare il flagello di tutti gli allevatori di conigli: malattia emorragica virale dei conigli e mixomatosi. Inoltre, gli animali spesso muoiono per gonfiore, che non è in realtà una malattia, ma un sintomo di un certo numero di malattie del tratto gastrointestinale.

VGBK e mixomatosi

Entrambe queste malattie sono estremamente contagiose con un alto tasso di mortalità. Quando la mortalità VGBK raggiunge spesso il 100%.

Attenzione! I modi per trattare queste malattie sono assenti.

Tutti i cosiddetti metodi popolari per curare queste malattie sono il sollievo sintomatico del benessere del coniglio malato. Di regola, "lavora" con la mixomatosi, dove la percentuale di mortalità è inferiore a quella con UHDB.

In effetti, il trattamento delle malattie virali non è sviluppato nemmeno per gli esseri umani. Esistono solo farmaci immunostimolanti che aiutano l'organismo a far fronte al virus a causa della sua stessa immunità. Il virus non muore, ma rimane nelle cellule viventi del corpo, motivo per cui i conigli sopravvissuti per lungo tempo sono una fonte di infezione per animali sani.

Malattia emorragica virale

Causato da un virus che infetta solo il coniglio europeo, da cui proviene la casa. Di conseguenza, i conigli domestici sono anche sensibili a questa malattia.

Il periodo di incubazione del virus non supera le 48 ore. Il decorso della malattia può essere iperacuto, acuto e subacuto.

Con subaffilato puoi notare i sintomi della malattia:

  • letargia;
  • mancanza di appetito;
  • febbre alta;
  • crampi;
  • la morte.

Nel caso di un decorso subacuto della malattia, puoi provare ad estrarre un coniglio iniettandogli un siero immunostimolante, ma questo può essere fatto solo se il coniglio vive da solo, essendo un animale domestico. In presenza di più teste, un'azione del genere non ha il minimo significato. Anche se il coniglio sopravvive, sarà un portatore dell'infezione, capace di infettare non solo i conigli nelle gabbie vicine, ma anche nelle fattorie vicine.

Con il decorso acuto e acuto della malattia, non ci sono sintomi Il coniglio cade all'improvviso e si congela dopo diversi movimenti agonizzanti.

A volte nei conigli morti si nota il sanguinamento dal naso, dalla bocca o dall'ano.

La mortalità dei conigli con UGBK va dal 50 al 100%. Inoltre, secondo le osservazioni dei praticanti veterinari, l'ultima cifra è molto più vicina alla verità.

Per qualsiasi morte improvvisa di un coniglio, è necessario effettuare un'analisi per la presenza di UGBC, poiché il virus è estremamente resistente alle condizioni ambientali avverse e può persistere fino a sei mesi a temperatura ambiente e per più di 9 mesi a una temperatura prossima a 0.

Il virus viene trasmesso in quasi tutti i modi:

  • attraverso oggetti inanimati: ruote di automobili, inventario, abbigliamento personale, scarpe;
  • al contatto con un coniglio infetto o feci infette;
  • attraverso i prodotti agricoli: carne, pelli, lana;
  • attraverso persone che hanno contattato animali infetti;
  • attraverso roditori, insetti succhiasangue e uccelli.

Non esiste una cura per questa malattia. L'unico modo per prevenire UHDB è prevenire la malattia.

Il primo passo è seguire il programma di vaccinazione. I conigli non sviluppano l'immunità all'UBHK, quindi le vaccinazioni devono essere ripetute ogni sei mesi. Le prime tre volte il vaccino per UGBC viene iniettato secondo uno schema speciale:

  1. 45 giorni dalla nascita;
  2. 115 giorni dalla nascita;
  3. Sei mesi dopo la seconda vaccinazione.

Inoltre, il vaccino viene sempre perforato ogni 6 mesi.

Il fienile è trattato nel video, ma nel caso della tigna, la specie di animali non ha importanza.

elmintiasi

I segni comuni della presenza di vermi sono l'esaurimento dell'animale con aumento dell'appetito. Ma i vermi non sono solo intestinali. Nella forma polmonare dell'elmintiasi, un coniglio può avere un bell'aspetto e solo una tosse. E se ci sono parassiti nel fegato, l'animale avrà segni di epatite, ma non esaurimento.

Di tutte le infezioni da elminti, la cisticercosi è la più pericolosa per l'uomo. La descrizione di questa malattia è simile ai sintomi della peritonite e dell'epatite. La cisticercosi è causata dalle larve delle catene di uccelli carnivori, che parassitano ovunque nel coniglio, compreso il cervello.

Per una persona, la cisticercosi è pericolosa perché una delle specie di queste larve sono le larve della tenia di maiale, il cui ultimo proprietario è l'uomo. L'infezione si verifica quando si mangia carne male elaborata.

La seconda via di infezione: le uova nell'aria delle larve mature, che il coniglio rilascia insieme alle feci. In questo caso, la persona diventa l'ospite intermedio per la tenia di maiale, e lo stadio della tenia di maiale Finn già passa nel corpo umano, causando gravi malattie o morte.

È importante! I farmaci antielmintici per i conigli vengono saldati una volta ogni 3 mesi anche in assenza di segni visibili della malattia.

Gonfiore nei conigli

Non una malattia separata Questo è un sintomo di una serie di altre malattie: a volte infettive, a volte non trasmissibili. Per lo più non contagioso.

Dalle malattie infettive, il gonfiore provoca la coccidiosi e l'enterite.

Coccidiosi - una malattia invasiva comune per diverse specie di mammiferi e pollame. Di norma, i segni di coccidiosi compaiono nei conigli dopo averli svezzati dalla madre. Pertanto, subito dopo lo svezzamento, i coniglietti devono bere i coccidiostatici secondo le istruzioni allegate a ciascun tipo di farmaco.

In caso di timpania non infettiva causata da un recente ciclo di antibiotici, i prebiotici e i probiotici vengono saldati ai conigli. Nel caso di colica leggera, l'animale può essere guidato un po 'in modo che i gas possano fuoriuscire dall'intestino.

Ma in ogni caso, è necessario che il veterinario stabilisca la causa dell'impulso il prima possibile. In alcuni casi, il conto potrebbe andare all'orologio. Con problemi nel tratto gastrointestinale dell'intestino può anche iniziare a morire.

Pertanto, i proprietari di conigli spesso macellano solo animali malati.

conclusione

I conigli sono animali molto gentili che sono soggetti a molte malattie e spesso muoiono solo con cibo inappropriato. Ma se non hai paura delle vaccinazioni e dei medicinali, predica la compatibilità ambientale e la naturalezza, allora le perdite tra il bestiame del coniglio possono essere ridotte al minimo.

Guarda il video: La rogna dei conigli (Settembre 2019).